lunedì 21 luglio 2014

Submarine


Questo film lo volevo vedere da molto tempo innanzitutto perché ho una gran fiducia nel regista Richard Ayoade e di recente ho parlato di lui con il grottesco ma visivamente ottimo The Double. Il protagonista di questo film è l'attore semi sconosciuto ma bravissimo Craig Roberts che vidi per la prima volta nel video dei The Killers Here With Me diretto da Tim Burton (ha diretto alcuni video di questo mitico gruppo), nel video era davvero inquietante e appena digitai il suo nome su google al tempo saltò fuori subito questo film, l'ho visto anche in Jane Eyre di Cary Joji Fukunaga, in Red Lights e ha avuto una piccola apparizione anche per l'appunto in The Double l'ultimo film di Ayoade.



Ma andiamo avanti le mie aspettative erano molto alte, sicuramente non si tratta di un film estivo viste le atmosfere molto freddolose. Tratto da un libro di Joe Dunthorne. La trama è sempliciotta; ragazzo cerca ragazza e la trova è proprio una compagna di classe con un carinissimo cappotto rosso. Da qui sembra un film indie, lo è esibisce battute geniali è divertente almeno la prima metà del film mi è piaciuta verso la seconda si perde e dopo si ritrova verso la fine, anzi direi che è stata proprio la scena finale la cosa perfetta, semplice ma incisiva. Il film mostra molte tinte pastello ed è coronato dalle canzoni acustiche di Alex Turner, il frontman degli Arctic Monkeys tutto questo contribuisce a creare l'elemento indie. Della score se ne occupa Andrew Hewitt lo stesso di The Double.



Il protagonista è strano porta con sé solo oggetti vintage e parla in modo strano, sarebbe difficile vedere un giovine che parla della sua vita come se fosse in un film autobiografico, il suo film è low budget perciò bisogna arrangiarsi con lo zoom. La seconda parte del film non mi è proprio piaciuta proprio perché la storia si ribalta vengono introdotti degli spezzoni drammatici che non si conciliano con la splendida prima parte ironica. Comunque durante tutta la durata vengono citati molti autori di libri, film di nicchia e via dicendo...
Ho sentito solo pareri positivi su questo film e per carità se li merita tutti perché è filmato davvero splendidamente e lascia molto spazio all'interpretazione del primo amore dal punto di vista di un regista parecchio visionario. Se The Double era grottesco questo Submarine è molto più realistico e si lascia ben guardare perché il fattore estetico è importante. Non sono uscita di testa per questo film ma è davvero meritevole e come giudizio personale mi piazzo in una stabile via di mezzo. Continuerò a seguire il regista che sta prendendo vie sempre più d'autore e anche Roberts perché inquieta non poco anche se in questo film mi è parso più apatico, è stato il video dei The Killers ad inquinare molto la sua figura, se lo avessi scoperto prima con questo film è probabile che ora ne avrei un immagine diversa e visto che mi piacciono molto i film con gli psicopatici spero gli capiti un ruolo di questo genere.



In conclusione, film molto carino abbastanza sincero sui veri sentimenti che si provano tradotti in immagini come l'allagamento di una stanza o altri espedienti tragici o comici, dipende tutto dal mood che il regista aveva quel giorno sul set. Davvero divertenti e deprimenti le figure dei due genitori del protagonista e anche l'attrice che interpreta la fidanzatina è da tenere d'occhio chiamasi Yasmin Paige.
Ne consiglio quindi la visione.

6 commenti:

  1. Lo adoro...è un film deliziosamente indie e gli attori sono stupendi! ne ho parlato anche io sul mio blog! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un film indie che adoro è 500 giorni insieme questo qui mi è piaciuto ma non tanto quanto quello.

      Elimina
  2. Submarine l'ho amato, anche a dispetto del retrogusto amaro che m'ha lasciato. The Double ce l'ho da un po' ma ancora non mi sono decisa a vederlo.

    Ps: anche tu hai visto The Way he looks? io l'ho visto giorni fa e ne ho scritto un post per il mio blog. Ribeiro è stata una piacevolissima sorpresa ... e poi la musica dei Belle and Sebastian ... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì anch'io l'ho visto ne ho parlato qui: https://www.youtube.com/watch?v=NynSbHE-nzs. Comunque linkami la tua recensione mi piacerebbe molto leggerla :)

      Elimina
  3. la trovi sul mio blog a questo link:
    http://www.feritadelcaffe.com/the-way-he-looks-la-felicita-e-questione-di-sguardi/

    intanto vado a vedere la tua :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benissimo si vede che nel video mi sono espressa male ma ho chiarito tutto sul commento sotto al video XD

      P.s.= anche qui ci sono moltissimo commenti omofobi ma decisamente meno pesanti e molti di meno rispetto a qualche anno fa.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...